News

1961-2021 SESSANT'ANNOS DE BANDITI A ORGOSOLO

 l'Associazione Culturale Murales
invita  a partecipare alla manifestazione
 
"1961-2021 SESSANT'ANNOS DE BANDITI A ORGOSOLO"
che si  svolgerà a Orgosolo
il giorno 31/07/2021

Attachments:
Download this file (banditi a orgosolo.pdf)banditi a orgosolo.pdf[ ]267 kB

DORMONO SULLA COLLINA

"Nell'ambito della manifestazioni per la commemorazione della "giornata della memoria"
l'Associazione Culturale Coro Gabriel
è lieta di invitarvi a partecipare al breve concerto dal titolo
"Dormono sulla Collina"
ideato e curato dalla Associazione Iskeliu
Il concerto si terrà sulla collina di Curraggia, ai piedi della stele che ricorda chi, quel terribile 28 Luglio di 38 anni fa
ha dato la propria vita per salvare la città assediata dalle fiamme e a chi è sopravvissuto
La musica di Sandro Fresi con le voci di Marco Mujntopni e Paola Giuia
sarà intervallata dalle toccanti riflessioni di Giuseppe Pulina.
Un piccolo atto d’amore, memoria che vuole resistere all’indifferenza del tempo
che ci impone di prenderci cura di questo Getsemani di sguardi smarriti e ritrovati. 
E deragliare lacrime d’amore e di rimpianto ai piedi di questa stele."
 
Attachments:
Download this file (dormono sulla collina_locandina.pdf)dormono sulla collina_locandina.pdf[ ]443 kB

PRESENTAZIONE LIBRO "O BELLA MUSA OVE SEI TU?" VIAGGIO NEL MISTERO DELLA GARA POETICA

PRESENTAZIONE LIBRO "O BELLA MUSA OVE SEI TU?"
VIAGGIO NEL MISTERO DELLA GARA POETICA
Sabato 26 giugno 2021

presso l'Auditorium Comunale Pratha de Su Muntilhu
Orgosolo
ore 10:30
in diretta facebook www.facebook.com/ac.murales

STATUTI TERZO SETTORE E REGISTRO VOLONTARI

Disponibile nella sezione dedicata agli Associati
comunicazioni  in materia di 
Statuti Terzo Settore e Registro Volontari

REGISTRO VOLONTARI

 

Si invia in allegato, per visione ed adozione delle eventuali azioni conseguenti,

la nota pervenutaci dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 7180 del 28 maggio 2021, in cui è stata confermata la perdurante vigenza dell’obbligo previsto dal decreto del Ministero dell’industria, commercio e artigianato

del 14 febbraio 1992, come modificato dal successivo decreto del 16 novembre 1992, attuativo dell’articolo 4 della legge quadro sul volontariato n. 266/1991, in materia di vidimazione del registro dei volontari da parte degli ETS.

Il Registro dei volontari è un documento obbligatorio in cui devono essere iscritti tutti i volontari non occasionali che svolgono attività negli enti del Terzo settore (ETS).

Il codice allarga, di fatto, a tutti gli ETS che si avvalgono di volontari l’obbligo di tenere l’apposito registro in precedenza previsto solo per le organizzazioni di volontariato.

Il registro è obbligatorio ed è legato al sistema di assicurazione dei volontari introdotto dalla Riforma del Codice del Terzo Settore.

Nel codice non sono presenti previsioni specifiche in merito alla tenuta del registro e non è previsto un esplicito obbligo di numerare e bollare le pagine e di attestarne il numero complessivo, resta comunque necessario indicare in maniera progressiva e univoca le generalità del soggetto e la data di inizio (e quella di eventuale fine) dell’attività di volontariato presso l’ente.
È inoltre fondamentale procedere ad aggiornare il registro ogni qualvolta ciò sia necessario senza alterarne il contenuto precedente.


Resta anche chiaro che le norme previgenti in materia, relative al comportamento delle OdV, restano valide fino alla emanazione di un nuovo decreto in sostituzione del precedente (Il decreto del Ministro dell’Industria, Commercio e Artigianato, oggi Ministero dello Sviluppo Economico, del 14 febbraio 1992, modificato dal successivo decreto del 16 novembre 1992, attuativo dell’articolo 4 della legge quadro sul volontariato n. 266/1991, che dispone il relativo obbligo assicurativo, prevede l’istituzione di un registro dei volontari con le relative caratteristiche tra cui la numerazione progressiva delle pagine, la bollatura in ogni pagina nonché l’apposizione della dichiarazione da parte dell’autorità che aveva bollato le pagine, circa il numero complessivo delle stesse).

Come reso noto dal Ministero del Lavoro e Politiche Sociali per il tramite del Direttore Generale, dott. Alessandro Lombardi, con la comunicazione 28.05.2021MLPS_Nota-7180-Vidimazione-registro-dei-Volontari, lo stesso Ministero a breve emanerà un nuovo decreto, attualmente in fase avanzata dell’iter di formazione, riguardo ai disposti dell’articolo 18 comma 2 del d.lgs. 117/2017. (Art. 18 - Assicurazione obbligatoria - 2. Con decreto del Ministro dello sviluppo economico, da emanarsi di concerto con il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali... ...sono individuati meccanismi assicurativi semplificati, con polizze anche numeriche, e  sono disciplinati i relativi controlli).

Ad integrazione di quanto prima descritto riporto, in sintesi, quanto dichiarato in merito dall'Avv. Gabriele Sepio:
ll Ministero del Lavoro, con la nota 7180/2021, si sofferma sulle modalità di tenuta del registro in cui gli enti del terzo settore devono iscrivere i soggetti che prestano attività di volontariato in via non occasionale.
L’obbligo di assicurare i volontari per infortuni, malattie e responsabilità civile verso i terzi è di fatto già in vigore per gli ETS e ciò a prescindere dall’emanazione del nuovo decreto, in corso di formazione.
Emerge dunque la necessità di numerare e bollare il registro, al fine di garantire la veridicità delle relative informazioni.
Per i volontari occasionali, non coperti da polizza numerica, sarà possibile stipulare una polizza legata al singolo evento.
Ai fini della vidimazione gli enti potranno ricorrere al notaio o al segretario comunale, in quest'ultimo caso gli ETS non dovranno sostenere costi aggiuntivi in considerazione dell'esenzione da imposta di bollo concessa.