Il mio profilo
ASS. FOLk. ABBASANTESE-Coro e Gruppi Profile Page
ASS. FOLk. ABBASANTESE-Coro e Gruppi

Informazioni gruppo

ASS. FOLk. ABBASANTESE-Coro e Gruppi
Via Oristano 7
Via Oristano 7
09071
ABBASANTA
OR
Sardegna
Manca Nivio
346 9430534
349 1260675
-
-
...
-

Presentazione gruppo

L’Associazione nacque inizialmente con il coro polifonico nella primavera dell'anno 1978, per volontà di alcuni amici amanti del canto corale sardo di origine sacra e profa­na, con l'obiettivo di conservare le tradizioni e diffondere la musica popolare non solo dell'altopiano di Abbasanta ma di tutta la Sardegna. L'Associazione, venne regolarmente costituita nel febbraio del 1981, e qualche hanno dopo venne costituito il Gruppo Ballo. Dal 2010 si aggiunge alle due formazioni anche il  Minifolk che è parte attiva e integrante  dell’associazione.

Nell'arco della sua attività ultra trentennale, l'Associazione ha avuto la possibilità di esibirsi in quasi tutte le piazze dell'Isola. Ha partecipato inoltre a prestigiose manifestazioni in varie località sia italiane (Cremona, Venezia, Pinerolo, Rosa, Vicenza, Roma, Torino, ecc.) che estere (Wolfsburg, Berlino, Amburgo, Francoforte, Aubagne in Francia e ultimamente in Spagna nel 2009 e 2011.

Tanta emozione e altrettanta gioia hanno vissuto i coristi nella sala Nervi in Città del Vaticano, quando, nel febbraio del 1998 l’ Associazio­ne é stata ricevuta in udienza dal Papa Giovanni Paolo II. Aver cantato e ballato alla presenza vicinissima del Pontefice, è stato molto entusia­smante e incredibilmente vero con grandi emozioni, brividi e lacrime di gioia.

Il Pontefice stesso, prima di congedare il coro, e dopo aver assistito all'esecuzione " de Su Ballu Abbasantesu", ha chiesto esplicitamente di cantare Deus ti Salvet Maria.

Da diversi anni l'Associazione è impegnata a organizzare Cantos e Ballos in sos Ighinaos, con l'intento di conoscere gli usi e costumi dei tempi passati, e allo scopo di coinvolgere le persone dei  rioni interes­sati, che ad ogni edizioni cercano di accogliere i partecipanti con degustazioni di cibi locali e bevande. Nel mese di dicembre si tine il con­certo di Natale, a cui partecipano cori di vario genere e di diverse località della nostra Isola, rappresentando le espressioni delle diverse provin­ce.

Nel mese di Agosto l’associazione collabora con il comitato organizzatore dei festeggiamenti in onore di Sant’Agostino, realizzando delle rassegne di Balli e Canti Sardi.

Recentemente si è iniziata un’attività di collaborazione con altre realtà associative del nostro tessuto locale riuscendo a realizzare degli importanti eventi che hanno richiamato numerosi ospiti nella nostra comunità, che hanno avuto la possibilità di visitare il nostro centro storico e di conoscere le peculiarità eno-gastronomiche e artigianali del nostro territorio. Quest’anno si è organizzata una  giornata denominata “Il piatto che unisce”, durante la quale gli ospiti hanno avuto la possibilità di assaggiare i piatti tipici di tutte le regioni italiane e di ammirare le migliori copie in costume tipico della nostra Sardegna. Il tutto accompagnato da balli e canti sardi per tutta la giornata.

Dopo l'eccellente lavoro svolto dal Maestro Pietro Pau e a seguire dal Direttore Antonio Demurtas, e dal Maestro Antonio Mellai,  attualmente il coro è diretto dal maestro Antonio Lotta, conosciuto non solo nel mondo del canto folcloristico ma anche come fondatore e autore del gruppo musicale Janas

 

 

 

 

IL GRUPPO DI BALLO ESEGUE I BALLI TIPICI DEL NOSTRO PAESE QUALI:

 

 

SU PASSU: Ballo tradizionale presente in quasi tutte le realtà della sardegna.

SU BICCHIRI: Questo ballo molto presente nel Guilcer viene chiamato anche ballu zoppu, poiché grazie alle cadenze molto marcate, soprattutto nel primo tempo di ballo, fa assumere ai ballerini quasi un andamento zoppicante, reso però molto dinamico e armonioso durante l’esecuzione sia dai ballerini che dal suonatore.

DANZA: Questo ballo anch’esso molto presente nel Guilcer, assume nel nostro paese una caratteristica molto singolare, infatti ogni ballerino danza con due dame. Questo ballo deve far risaltare sia la bravura dei ballerini/e nell’esecuzione singola ma anche una buona dote di coordinamento ed eleganza nelle evoluzioni che all’unisono devono eseguire. Molto bello e affascinante è la roteazione delle dame, con i giochi che le gonne vanno ad assumere.

Immagini gruppo

Immagine 1
Immagine 2
Immagine 3
Immagine 4